Collezione Privata Liverino

Carmela Liverino racconta del padre Basilio che all’età di sedici anni su Ponte Vecchio con solo sedici lire in tasca, non seppe resistere al fascino di un piccolo cammeo trovato per caso tanto che, dopo pochi attimi di perplessità, non potè fare a meno di acquistarlo, dando così vita inconsapevolmente ad un appassionato collezionismo, trasmesso ai suoi discendenti. Papà amava raccontare che molti anni dopo quel primo fatale acquisto fu un altro monile, opera dello stesso raffinato incisore, ad ispirarlo nuovamente: una pregiata collana per la quale volò a Londra da Sotheby’s. E così anche quella collana andò ad arricchire la straordinaria raccolta.

Inizia così una collezione che a ragione può essere definita un approdo delle meraviglie. Uno spaccato di arte che corre lungo oltre quattro secoli e testimonia l’affascinante migrazione dell’oro rosso, da oriente ad occidente collegando le grandi capitali del corallo: Genova, Trapani, Napoli, Torre del Greco dal XVII secolo ad oggi, fino a richiamare l’arte del corallo giapponese e cinese con eccezionali rappresentazioni, oltre che affascinanti esecuzioni di artigianato etnico, provenienti da molti paese orientali. La Collezione Liverino raccoglie anche la genialità delle personali intuizioni artistiche, etiche, umane e spirituali dello stesso Basilio, che venne coadiuvato nella loro realizzazione, da straordinari artisti, tra i quali Romolo Grassi, magistrale interprete e traduttore in eccezionali figure ricche di pathos. La collezione annovera opere di due grandi maestri: Carlo Parlati e Franco Battiloro, ai loro capolavori si affiancano con squisita eleganza, all’interno della collezione moltissime raffinate creazioni, che spaziano dal gioiello da indosso al monile, il tutto seguendo una linea di sobrietà e di eleganza difficilmente coniugati in un‘unica raccolta.

Oggi la passione trasmessa da Basilio Liverino rivive in uno straordinario ed attento allestimento museale, voluto e realizzato dalle eredi all’interno della propria azienda al Tarì. Alle eredi il testimone etico, artistico, culturale ed imprenditoriale di quell’uomo eccezionale che fu il nonno, artefice di una delle pagine più significative dell’affascinante storia dell’oro rosso.

Il Napoletano

Entra

Il Trapanese

Entra

Il Giapponese

Entra

Il Cinese

Entra

L'Etnico

Entra

Il Moderno

Entra

I Rami

Entra

I Cammei

Entra